Unrecognized

Materiali e moduli hi-tech, l’edilizia del futuro è di design.

By 9 Aprile 2019 No Comments

I protagonisti del Fuorisalone 2019 sono il legno e materiali ad alta tecnologia.
In Via Tortona si può visitare The Playful Living, una casa pensata per le famiglie contemporanee, che si sviluppa in 150 mq su due livelli, dove oggetti, materiali, luci e soluzioni d’arredo rendono l’ambiente adatto alla vita quotidiana di adulti e bambini. Vi è poi American Harwood Export Council che ha progettato uno spazio dove è presente una struttura ideata sul rispetto di due questioni importanti: il bisogno di un numero più alto di alloggi e la necessità di combattere il cambiamento climatico. Un’altra realtà, Rubner Haus, partner aziendale specializzato nelle abitazioni in legno, ha cercato invece di creare uno showroom ecosostenibile realizzato in legno, sughero e materiali ecologici con un impianto di riscaldamento e raffreddamento a basso consumo energetico e zolle di erba del pavimento. Il progetto è sviluppato in collaborazione con Poldo Dog Couture, luxury brand di capi d’abbigliamento per cani. Infine, in piazza Cordusio si trova il modulo No.made, una grande specchiatura panoramica in alluminio architettata da Michele Perlini. Un’opera creata per dimostrare come l’abitare mobile e “micro” possa essere anche lussuoso, tecnologico e sostenibile. La struttura è certificata CasaClima MobileHome e grazie alla tecnologia Schüco Seamless, non si percepiscono all’occhio i confini fra la parete vetrata, la facciata e la finestra in alluminio. Al Castello Sforzesco, Crippaconcept, operatore specializzato in case mobili per il turismo, presenta Nuovi Sogni. Si trovano una casa mobile ispirata al design nautico, in doghe metalliche all’esterno e come un yacht di lusso all’interno e una seconda, su due piani, con due camere, bagno privato, cucina e ampia lounge.

Foto dal sito: weekendpremium.it
Fonte: ilsole24ore.com