Questa residenza sorge nel villaggio montuoso di Toga, vicino Nanto, nella prefettura di Toyama, in Giappone e il progetto è a cura dello studio di architettura giapponese VUILD.

La House for Marebito applica due sistemi costruttivi tradizionali giapponesi chiamati Gassho Zukuri e Wakunouchi: la sfida dello studio è stata applicare queste tecniche tradizionali all’interno di una metodologia di lavoro innovativa. La guesthouse, infatti, è costruita mediante strutture modulari in legno, rigorosamente di provenienza locale.

Le componenti sono ricavate tramite un processo digitale e sono di dimensioni ridotte, per lo più maneggevoli e per questa ragione l’intera popolazione del villaggio, incluse donne, bambini e anziani, ha partecipato all’impresa edilizia.

House for Marebito (letteralmente, “casa per i visitatori”) risponde a un’esigenza della popolazione locale di ospitare chi si trova temporaneamente nel villaggio per fare visita alla famiglia.

brera11